PrivacyPassando molto tempo su Internet mi sono resa conto di come stia cambiando le nostre vite e di come stia erodendo la nostra privacy esponendoci a tutta una nuova serie di esperienze non sempre piacevoli. E ho notato come la gente affronti con leggerezza la cosa, senza rendersi conto che pubblicare qualcosa nella rete significa renderla accessibile praticamente a chiunque nel mondo.

Per questo volevo fare una lista di comportamenti che potrebbero essere utili per navigare in modo sicuro.

Quanto sto per elencare si applica a situazioni in cui i contenuti postati sono PUBBLICI ossia sono visibili da tutti, e non riguardano le cose condivise in privato con i propri amici, ma neanche le cose condivise per questioni lavorative, ad esempio se dovete promuovere la vostra attività e quindi è necessario che la gente sappia chi siete e dove siete.

Consigli per tutelare la privacy su Internet:

 

  1. Non usate il vostro vero nome. Potrà sembrare esagerato, e comunque dipende da luogo a luogo. Su Facebook ad esempio, se state in contatto con amici e conoscenti è normale usare il proprio nome. Se vi registrate su un sito o un forum o altro, nei quali siete in contatto con estranei, usate uno pseudonimo.
  2. Non postate vostre foto pubblicamente. Okay per la foto del profilo, perché può servire ai vostri conoscenti per identificarvi, ma cercate di non postare vostre foto in altri siti dove chiunque può impossessarsene e usarle per riconoscervi o clonarvi il profilo.
  3. Non postate foto di altre persone senza il loro consenso. Perché anche loro hanno diritto alla privacy. Quindi quella foto imbarazzante del vostro amico/a che si devasta al sabato sera. No. Tenetela per voi e per pochi intimi.
  4. Non divulgate il vostro indirizzo di casa. A meno che non vi serva per lavoro, dove abitate è affar vostro e meglio non agevolare i malintenzionati.
  5. Se siete privati e quindi non avete un’attività in proprio, non divulgate neppure informazioni su dove lavorate o andate a scuola. Ci sono stati casi di persone che hanno postato opinioni controverse su Internet, qualcuno si è offeso ed è andato a denunciarli al datore di lavoro. Non volete rischiare il licenziamento per aver fatto una battuta infelice.
  6. Non litigate con persone sconosciute su Internet. Non sapete chi sono né qual è il loro stato mentale, potrebbero essere degli squilibrati e iniziare a tormentarvi o stalkerarvi o cercare informazioni su di voi e ve li trovate sotto casa. Sono cose rare, ma meglio non correre il rischio e vi risparmierete un sacco di mal di pancia.
  7. Non addentratevi troppo in discussioni politiche. È il campo dove la gente è più suscettibile e più propensa a bollarvi, stigmatizzarvi e meditare ritorsioni.
  8. Non pubblicate il vostro numero di telefono e altri dati personali (carta d’identità, codice fiscale, carta di credito ecc.) usateli solo in siti di cui siate totalmente sicuri e in luoghi in cui sapete che non saranno visibili a persone esterne.
  9. Non rivelate il vostro indirizzo email (a meno che non serva per mettervi in contatto con qualcuno) e non date la vostra password e i dati d’accesso al vostro sito o pagina a nessuno di cui non vi fidiate ciecamente.
  10. Siate molto prudenti con la compravendita di qualsiasi cosa tra privati. Essere fregati è molto facile. Se vendete qualcosa pretendete il pagamento anticipato. Se comprate qualcosa prima controllate se la persona è affidabile – se ha già fatto affari con altri, ecc.
  11. Non postate foto e altre informazioni sui vostri figli o su altri minori. Ci sono reti di pedofili e non sono una leggenda metropolitana, se postate foto non mettetele visibili a tutti ma solo ai vostri amici più stretti, e non dite pubblicamente i loro nomi o dove vanno a scuola. Non pubblicate video o altro che permetta di identificarli. Sembra eccessivo, ma vi ringrazieranno quando saranno adulti (e insegnate loro queste stesse regole).
  12. Non date troppa confidenza agli sconosciuti. Chiunque può fingersi chiunque sul web. Se vi invitano a un incontro di persona, e avete un motivo veramente valido per andarci, andateci accompagnati o in un luogo pubblico con altra gente.
  13. Non accettate le richieste di amicizia di chiunque, cercate di capire di chi si tratta, siate prudenti se sono profili con pochi amici, foto equivoche o nomi strani.
  14. Non comunicate pubblicamente la vostra posizione. Quindi evitate di dire dove siete diretti, dove passerete la serata ecc. Disattivate la localizzazione GPS sul vostro cellulare se non ne avete bisogno, non usate app che postino automaticamente sul web dove vi trovate.

Ultima ma non meno importante: non raccontate gli affari vostri a persone che non conoscete. La vostra vita privata è una cosa solo vostra e nessuno ha il diritto di ficcarci il naso e intromettersi. Non cadete nella trappola del “io ci metto la faccia”, non dovete niente a nessuno e il mondo è pieno di malelingue che non vedono l’ora di parlarvi alle spalle o approfittarsi di voi, non dategliene motivo e vivete sereni.