Viviamo in un mondo di 7 miliardi di persone. Ci hanno fatti crescere con la convinzione che riprodursi il più possibile sia una buona cosa. Ed è la nostra biologia che ci chiama a gran voce. Ma siamo parte di un ecosistema in precario equilibrio, viviamo in un mondo circoscritto, viviamo con la falsa illusione che le risorse che sono indispensabili alla nostra sussistenza possano esistere in quantità infinita, che potremo andare sempre avanti, continuare la specie. Ma è davvero così?

Oppure esiste davvero un punto oltre il quale, semplicemente saremo troppi per il pianeta? E dov’è questo punto? L’abbiamo già superato o siamo ancora in tempo per tornare indietro?

Queste più o meno le domande che hanno dato origine al mio racconto. Poi ci ho messo un po’ di azione, intrighi e catastrofi, perché se no sai che noia.

Comunque se vi va di dare un’occhiata a uno dei futuri possibili, vi presento I Contabili.

Terra, qualche centinaio di anni nel futuro.
Il mondo è sovrappopolato e in lotta per la spartizione delle risorse e il controllo delle nascite.
Il Caporale Roxanne Johnson, dopo il fallimento di una missione militare, è stata riassegnata al territorio di Newtaly, il protettorato americano sulla ex penisola Italiana.
Quello che desidera più di ogni altra cosa è essere libera dal costante controllo del governo e poter vivere una vita felice con la sua ragazza Jin, occasione che le viene offerta su un piatto d’argento da un nerd misterioso che si fa chiamare il Contabile.
Ma ogni cosa ha un prezzo, e Roxanne dovrà decidere se essere parte di un folle piano che potrà cambiare le sorti dell’umanità intera.

Disponibile in eBook su Amazon e gratis con Kindle Unlimited.