Era da un po’ che volevo iniziare una serie di post dettagliati sulle varie fasi dell’impaginazione e produzione di libri e racconti sia per il cartaceo che per l’ebook, quindi ne approfitto ora che l’afa estiva si è calmata un po’ e inizio parlando dell’impostazione della pagina.

Prendo come riferimento le funzioni di Microsoft Word perché penso sia l’elaboratore di testo più usato, ma tenete presente che altri elaboratori hanno funzioni molto simili se non identiche.

Allora partiamo.

Le Dimensioni del Foglio

 

La prima cosa da fare quando prepariamo il nostro documento è decidere quale sarà la dimensione del foglio.

Di norma lo standard di Word è l’A4, quindi quando apriamo un nuovo documento il foglio misurerà 21×29,7 cm, che è la dimensione di un normale foglio da stampante.

Se stiamo preparando il file per la conversione in ebook, le dimensioni del foglio sono irrilevanti perché l’ebook ha un layout fluido che si adatta allo schermo in base all’ingrandimento usato e quindi non ha una pagina fissa.

Se invece stiamo preparando il file per la stampa, dobbiamo applicare le dimensioni esatte in modo che il foglio sia a misura del libro finale.

Per sapere quali sono queste misure è necessario consultare il proprio tipografo o il sito del servizio di stampa, si dovrebbero trovare senza problemi le dimensioni in cm di larghezza per altezza.

Facciamo un esempio: immaginiamo che il formato del nostro libro debba essere un A5 ossia 14,8×21 cm.

Apriamo quindi il nostro documento di word oppure creiamone uno nuovo e selezioniamo l’etichetta LAYOUT DI PAGINA. Clicchiamo su Dimensioni e ci verrà proposta una lista di dimensioni predefinite. Siccome le nostre non sono previste, dovremo inserirle manualmente cliccando su Altre dimensioni foglio

dimensioni-foglio

Ci si aprirà una finestrella come da immagine. Qui, dall’etichetta Carta, dovremo inserire le dimensioni di larghezza e altezza negli appositi campi, digitandole o con le freccine e poi assicurarci che la modifica sia Applicata all’intero documento (in fondo, Applica a: …).

Tutto qui. Ora ogni pagina del nostro documento avrà la misura giusta per essere stampata.

 

I Margini

 

Non esiste una regola fissa sulle dimensioni dei margini, anche in questo caso, è consigliabile fare riferimento alle specifiche fornite dal nostro stampatore. Altrimenti io preferisco lasciare i margini predefiniti di 2 cm che lasciano un bello spazio attorno alla pagina e rendono più agevole la lettura.

Ancora una volta, per gli eBook non è necessario specificare i margini perché andrebbero comunque persi durante la conversione, quindi in questo caso basta lasciare quelli di default.

Vediamo invece come modificare i margini per la stampa.

Sempre dall’etichetta LAYOUT DI PAGINA, selezioniamo Margini e possiamo quindi scegliere tra alcuni di quelli predefiniti, oppure impostarli manualmente cliccando in basso su Margini Personalizzati

margini

La nuova finestrella ci permetterà di inserire le dimensioni dei nostri margini in cm (vedi riquadro rosso in foto) e persino l’orientamento della pagina, verticale o orizzontale. Di norma per i libri stampati si usa quello verticale.

Ciò significa che ogni pagina del vostro libro andrà su un solo foglio, quindi non cercate di risparmiare spazio mettendo il foglio orizzontale e dividendolo in due colonne perché verrebbe fuori un pasticcio incredibile. Gli stampatori sanno già come fare a stampare e rilegare le pagine singole.

Se poi vogliamo fare un lavoro ancora più per il fino, possiamo fare in modo che il margine interno sia un po’ più largo in modo da dare spazio alla rilegatura. In questo caso basta selezionare da Più pagine: la voce Margini simmetrici.

Vedremo che i nostri margini sinistro e destro ora sono chiamati Interno ed Esterno e potremo quindi modificare il margine Interno perché sia di qualche millimetro più largo.

Di nuovo applichiamo a tutto il documento (Applica a: Intero documento) ed è fatta.

Attenzione: Non selezionate la voce “formato libro” altrimenti verrà impostata la pagina in orizzontale. Questa funzione è solo per gli opuscoli che richiedono una piega centrale!

Per ora direi che abbiamo steso la base del nostro libro, ora iniziamo a scrivere e ci vediamo la prossima volta per altri dettagli :)

 * * *

Guida Self PublishingPer una panoramica completa e divertente sull’autopubblicazione dai un’occhiata a Tutto Quello Che Non Ti Hanno Detto (sul Self Publishing).